Il trattato tra Unione Europea e Canada ha la finalità di favorire la globalizzazione assoluta nei commerci tra le due aree, nel dispregio delle poche regole superstiti a tutela dei lavoratori e dei cittadini consumatori, attraverso il via libera allo scambio di prodotti, servizi e attività delle multinazionali, secondo regole che non tengono conto delle legislazioni vigenti nei paesi membri. Nella eventualità che qualche stato decidesse di far valere le proprie leggi in materia di lavoro, salute, ambiente o altro, le multinazionali potrebbero citarlo in giudizio in un arbitrato, sostanzialmente una forma di giustizia privata, che avrebbe buone probabilità di essere celebrato in condizioni di favore per le grandi e danarose organizzazioni economiche, in una sorta di estragiudizialità da nobili, di altri tempi.

Download (PDF, 672KB)