Tag: pianificazione urbanistica condivisa

Philippe Daverio, l’urbanistica

Quarant’anni fa si abbandonavano i centri storici. Oggi fortunatamente si tende a riscoprire quel passato. Ma è un’epoca nuova che ancora non sappiamo come governare, in cui la romanità antica convive con il mondo medievale ed entra in dialogo con il mondo contemporaneo e futuribile di internet…

Pianificazione urbanistica partecipata. Riflessione sulla situazione di Terni, una città emblematica.

 

Mani di cemento

Ci sono molte ragioni che mi hanno convinta dell’utilità della pianificazione partecipata in urbanistica, non ultimo il ruolo di prestigiosi istituti culturali e universitari che le riconoscono il merito di realizzare soluzioni condivise più efficaci e durature nel tempo e ne hanno incoraggiato l’applicazione pratica. Mentre l’interesse dimostrato per queste nuove forme di coinvolgimento attivo dei cittadini nei processi decisionali sta crescendo, soprattutto all’estero, amministratori e politici mostrano ignoranza, impreparazione, diffidenza, riluttanza. … La classe politica ternana si mostra impreparata a governare uno scenario sempre più complesso, e soprattutto è incapace a gestire i conflitti scaturiti dalla crescente richiesta dei cittadini di una maggiore considerazione delle proprie opinioni sulle iniziative politiche di cui saranno i destinatari. Questa è una diatesi di legittimazione del vecchio modello di pianificazione dall’alto verso il basso (top-down) e del potere in genere, riconducibile a diffidenza e sfiducia verso tutte le istituzioni e gli organi rappresentativi del governo.

Read More

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén